L’immunità inizia nell’intestino: gli scienziati hanno trovato un legame tra la microflora intestinale, la regolazione nervosa e lo stato del sistema immunitario

 

Un’interessante osservazione è stata fatta dai ricercatori dell’Università della Virginia: si scopre che i vasi linfatici che trasportano le cellule immunitarie in tutto il corpo sono regolati non solo dal cervello, ma anche dalla microflora intestinale. Gli scienziati hanno suggerito che molto presto sarà possibile parlare della connessione tra autismo, malattia di Alzheimer e sclerosi multipla con ilsistema digestivo ! Dopotutto, queste malattie sono il risultato di disordini autoimmuni.

La comunicazione “intestino-cervello-immunità” iniziò ad emergere

I vasi linfatici sono stati trovati per la prima volta nelle membrane del cervello, ed è questo il fatto che conferma la sua connessione diretta con il sistema immunitario. È vero, lo studio della correlazione interessante richiederà molti anni a venire, ma una scoperta sorprendente fornisce sicuramente risposte a molte domande.

In precedenza si è saputo che l’intestino ha il proprio sistema nervoso, che in modo incomprensibile conduce un dialogo con il cervello. Il sistema è in grado di funzionare sia in modo indipendente che in combinazione con esso.

Il messaggio è aperto in entrambe le direzioni : ecco perché il nostro umore può peggiorare a causa della cattiva digestione più del previsto. O viceversa, l’ansia causa un malfunzionamento dell’intestino.

Ma questo non è il limite. È noto da tempo che le persone diventano felici e ispirate quando muoiono di fame. Il fatto è che un intestino puro libero produce serotonina non meno attivamente del cervello. Con una dieta da fame o purificante,   puoi letteralmente sentire cosa sono le farfalle nello stomaco. Fantastico, ma l’intestino e il cervello producono le stesse sostanze che influenzano la nostra regolazione nervosa!

Cervello agisce sul tratto gastrointestinale e del sistema immunitario in modo tale che si è formata sul suo microbiome ‘ordine’: per la produzione di sostanze ottimizzando regolazione nervosa (pubblicazione citata Scientific American).

Questo è il modo in cui i cambiamenti nella composizione batterica dell’intestino sono associati a danni cerebrali.

Modi per comunicare i microbi con il cervello e il sistema immunitario:

  • Parte del sistema nervoso è responsabile dei processi digestivi.
  • La microflora dell’intestino cambia lo stato di immunità .
  • Nel processo di digerire il cibo, vengono rilasciate sostanze che influenzano il cervello.
  • Se i patogeni (sotto stress o malattie infettive) penetrano nel flusso sanguigno, trasportano le informazioni del cervello con l’aiuto delle cellule dei vasi sanguigni. Quindi, il cervello aiuta a superare il disturbo.
  • E, come abbiamo detto sopra, il microbioma intestinale influisce molto seriamente sull’umore e sul livello di stress . Sorprendentemente, l’intestino può creare sia stati euforici che affettivi.

Migliora lo stato emotivo con i probiotici?

È sorprendente, ma gli scienziati americani riferiscono anche che alcuni probiotici aiutano a ridurre l’ansia e riducono il livello degli ormoni dello stress a valori minimi!

Tuttavia, al momento questi studi non consentono di stilare un elenco di lavoro ufficiale di tali additivi biologicamente attivi per il lenitivo, quindi resta da attendere e attendere un futuro radioso.Immagina: se fai la digestione, puoi “curare” e deprimere!

Infiammazione nell’intestino = stress

Di norma, nel processo di infiammazione è nell’intestino che vengono prodotte sostanze speciali – citochine che partecipano alla regolazione della risposta immunitaria al problema. Producono molecole speciali che inviano segnali al cervello attraverso il nervo vago. Ricevendo la notizia del malessere, il cervello include una situazione di emergenza, che non è piacevole: il cortisolo, un ormone dello stress che produce un segnale che il corpo deve mobilitare frettolosamente le sue risorse per combattere i focolai della malattia, viene prodotto. In altre parole, se tutto va bene con l’intestino, non si può nemmeno sapere che ansia ed eccitazione è.

Come calmare l’intestino e il cervello?

Per diventare più calmo e alleviare la tensione generale, impegnarsi in “psichiatria alimentare”.Sembra divertente, ma non c’è nulla di complicato nell’ottimizzare la microflora, ad esempio conprobiotici naturali e prodotti fermentati : crauti e altre verdure.

E ancora una cosa: quando qualcosa che la tua “anima” richiede – di norma, dolce e dannoso – allora non hai niente a che fare con ciò! Questi insaziabili abitanti del tuo intestino sono una microflora patogena. Quindi calmalo! Dai da mangiare ai tuoi germi con il cibo giusto. Paradossalmente, se smettete di mangiare cibi dannosi, allora l’intestino avrà una microflora ideale, il livello patogeno diminuirà fino ai valori minimi e vi libererete delle spiacevoli manifestazioni di candidosi.

Alimenti che guariranno l’intestino, il cervello e il sistema immunitario:

  • Verdure in agrodolce
  • miso
  • Prodotti a base di latte acido senza zucchero

Se non ti piace mangiare verdure stagionate, puoi usare la salamoia come rimedio. Anche un paio di cucchiaini di salamoia al giorno ti saranno di grande aiuto. È molto importante formare una microflora sana per le donne incinte – in questo caso, un’eccellente digestione viene trasmessa al bambino.

E, naturalmente, i probiotici saranno di grande aiuto per il tuo tratto digestivo.